Main menu
Impronta EticaNewsRicerca ANCC-COOP sulle scelte di consumo sostenibile

Ricerca ANCC-COOP sulle scelte di consumo sostenibile

ANCC-COOP ha condotto una ricerca nell’ambito del progetto PROMISE, che è stata presentata in occasione di un convegno pubblico a luglio scorso. L’indagine analizza le scelte di consumo sostenibile degli italiani attraverso delle interviste ad un campione di consumatori Coop di quasi 11.000 persone. L’analisi mostra che le scelte di acquisto dei consumatori sono condizionate dalla considerazione degli impatti ambientali, con un legame diretto fra scelte di questo tipo e il livello di conoscenza e consapevolezza su questi temi. La pratica d’acquisto di prodotti eco-sostenibili è sicuramente una pratica consolidata all’interno del campione dei consumatori intercettato da questa indagine. Il 70% degli intervistati, infatti, acquista abitualmente questa tipologia di beni, con picchi importanti per i prodotti alimentari di stagione (97,87%) e locali (88,21%), le apparecchiature elettriche ed elettroniche (88,36%) e i prodotti per l’igiene della casa (77,02%).
 
Il quadro che emerge consente in definitiva di raggruppare i consumatori in tre gruppi ben distinti, prendendo in considerazione i criteri che guidano le loro scelte d’acquisto:
– un primo gruppo di consumatori caratterizzato da una considerazione sopra alla media dell’importanza dell’impatto ambientale e degli aspetti etici dei prodotti, che presta meno attenzione alla marca e ai prezzi bassi: sono gli eco-consumatori, che hanno fatto una ben precisa scelta di campo a favore di prodotti di qualità, rispettosi dell’ambiente e della società. A questo gruppo può essere ricondotto quasi un terzo del campione;
– un secondo gruppo di consumatori (oltre la metà del campione), più tradizionalisti, che hanno deciso di non selezionare più di tanto tra i prodotti sulla base di particolari criteri e delegano le loro scelte alla marca ed al punto vendita, come conseguenza di una fiducia maturata nel tempo che offre loro “automaticamente” garanzia di minore impatto ambientale, qualità, sicurezza e salubrità dei prodotti;
– infine l’ultimo gruppo, composto da consumatori che dimostrano complessivamente una scarsa considerazione per tutti i possibili criteri di scelta; rifiutano in sostanza di scegliere, sono consumatori delusi e disillusi, che rimangono ancorati alle sole ovvie certezze relative a prezzo e qualità .
 
Per maggiori informazioni: http://www.lifepromise.it/