Main menu
Impronta EticaNews Eventi NewsIniziativa Unipol – Stop Hunger Now

Iniziativa Unipol – Stop Hunger Now

Il 20 settembre 2013, Unipol organizza un’iniziativa di volontariato insieme a Stop Hunger Now.

L’evento consiste in una staffetta di confezionamento di razioni di cibo che verranno poi inviate nelle scuole di più di 70 paesi del mondo, attraverso  programmi di scolarizzazione.

Stop Hunger Now è un’organizzazione umanitaria no-profit fondata nel 1998 negli Stati Uniti, ed oggi presente in Sudafrica, in Malesia e dal 2012 anche in Europa, con sede a Bologna.

I pasti che verranno confezionati sono realizzati con ingredienti semplici, altamente proteici e disidratati per assicurarne la conservabilità (come riso, soia, verdure essiccate, vitamine e sali minerali). La distribuzione  direttamente nelle scuole permette di raggiungere il duplice obiettivo di promuovere la scolarizzazione nelle famiglie e di migliorare la salute dei bambini.

Dal 1998 ad oggi più di 150.000 volontari hanno preso parte agli eventi di impacchettamento, realizzando oltre 85 milioni di pasti, distribuiti in 76 paesi del mondo.

Guarda i video che raccontano le iniziative passate.

L’iniziativa si svolgerà il venerdì 20 settembre nella sede direzionale di Bologna di Unipol, sotto i portici della sede di Porta Europa, dalle ore 14:30 alle ore 18:30, con turni di 60 minuti.

Per partecipare all’evento, è necessario iscriversi mandando una mail a Sostenibilita@unipol.it precisando: il turno al quale ci si vuole iscrivere ed  il numero di persone partecipanti. Si possono coinvolgere amici, famigliari e soprattutto bambini, per i quali l’esperienza è importante e significativa.

 

“Partecipare ad un evento di confezionamento è un esperienza divertente ed estremamente gratificante per chiunque ed a qualunque età, ma c’è un ulteriore aspetto che vorrei sottolineare ed è quello che personalmente mi ha maggiormente colpito: ogni persona, ogni squadra, ogni organizzazione che partecipi a questa iniziativa, oltre a portare viva in sé la consapevolezza di aver contribuito a segnare la differenza per migliaia di vite, ha l’occasione di rafforzare quel senso di appartenenza, quella motivazione e quei legami che più di ogni altro fattore contribuiscono al successo del gruppo.”

 Alberto Albieri, Presidente di SHN