Main menu
Impronta EticaNewsLe città italiane alla sfida dello Sviluppo Sostenibile

Le città italiane alla sfida dello Sviluppo Sostenibile

L’appello dell’ASviS e dell’ANCI ai candidati sindaci.

Il 5 maggio alle ore 13.00 a Roma – presso la sede dell’ANCI, via dei Prefetti, 46- ASviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) hanno promosso una conferenza stampa per sensibilizzare i candidati sindaci ad impegnarsi per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile sanciti dall’Onu nell’Agenda Globale 2030, in particolare dell’obiettivo 11: “Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili”, e i relativi 10 sotto-obiettivi.

Durante la conferenza stampa è stata presentata la lettera rivolta ai candidati sindaci dei 1.368 comuni italiani, tra cui importanti città metropolitane, che verranno eletti nel corso delle elezioni di giugno.

Si tratta delle prime elezioni amministrative dopo la sottoscrizione, da parte dell’Italia e dei governi di tutto il mondo, dell’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile (Agenda 2030) e dell’accordo sul clima di Parigi, per questo è così importante che i futuri amministratori conoscano e contribuiscano, per quanto in loro potere, a concorrere – assieme agli altri livelli istituzionali coinvolti – alla sostenibilità dello sviluppo locale e globale.

Alla conferenza stampa hanno partecipato il vice presidente dell’ANCI, Matteo Ricci, il Presidente del Consiglio nazionale dell’Associazione, Enzo Bianco e il portavoce dell’ASviS, Enrico Giovannini.

Maggiori informazioni sono consultabili al sito dell’ ASviS.

In allegato la lettera rivolta ai candidati sindaci: