Main menu
Impronta EticaProgetti EUEuropean Pact For Youth

European Pact For Youth

Il Piano di Azione Nazionale.

Realizzare in tutta Europa 10.000 partnership Scuola-Impresa di qualità entro il 2017: questo l’ambizioso obiettivo indicato da “The European Pact for Youth”, l’impegno sottoscritto a fine 2015 da CSR Europe e dalla Commissione Europea che punta sulla partnership tra impresa e sistema educativo come approccio distintivo per rafforzare l’occupabilità dei giovani.

Il Patto – sottoscritto anche da Impronta Etica – vuole attuare tre obiettivi prioritari entro il 2017:

  • realizzare 10.000 partnership di qualità tra imprese e sistema educativo;
  • offrire almeno 100.000 nuove opportunità di inserimento nel mondo del lavoro, addestramento o tirocinio;
  • mettere a punto 28 Piani d’azione nazionali per la competitività e l’occupabilità nei Paesi dell’Unione.

L’attuazione del Patto – guidata congiuntamente da Marianne Thyssen, Commissaria Europea all’Occupazione, e da Etienne Davignon, Presidente di CSR Europe – può contare sulla leadership di un primo gruppo di firmatari: Parlamentari Europei, business leader e realtà di riferimento in Europa sulla Sostenibilità d’impresa, tra cui per l’Italia anche IMA.

Impronta Etica e Sodalitas, le due organizzazioni partner di CSR Europe, insieme al MIUR e al Ministero del Lavoro, guidano la messa a punto del Piano di Azione Italiano che può già contare sul supporto di una Rete di Promotori.

Tra le Imprese aderenti si segnalano diversi soci di Impronta Etica: IMA (tra le prime ad aver sottoscritto il Patto a livello europeo), CAMST, Granarolo, Gruppo Hera, Gruppo Unipol, Open Group e SCS Consulting.

Il Patto sarà attuato in Italia grazie al lavoro di tre tavoli dedicati ad altrettanti obiettivi prioritari:

  • Tavolo “Alternanza Scuola Lavoro”: identificare e attuare modelli efficaci, strutturando percorsi funzionali allo sviluppo delle competenze e facilitando l’accesso alle imprese e la collaborazione in varie forme;
  • EE-HUB “Educazione all’imprenditorialità”: hub multi-stakeholder che metta in rete gli attori impegnati su questo tema e permetta la diffusione di modelli virtuosi di educazione all’imprenditorialità su scala nazionale;
  • Tavolo “Apprendistato e formazione professionale”: cogliere le nuove opportunità introdotte dalle riforme per il rilancio dei 3 livelli di apprendistato, compreso quello terziario.

I contributi dei 28 Paesi dell’Unione Europea ad attuare lo European Pact For Youth saranno presentati nel 1° Summit Europeo Impresa-Scuola previsto a fine 2017.

Per maggiori informazioni sull’adesione alla Rete dei Promotori del Piano di Azione Italiano per lo European Pact for Youth: info@improntaetica.org; 051 31 60 360