Main menu
Impronta EticaNewsVoluntary National Review: la Strategia nazionale di sviluppo sostenibile presentata all’ONU

Voluntary National Review: la Strategia nazionale di sviluppo sostenibile presentata all’ONU

Durante l’High Level Political Forum il Governo italiano ha presentato la propria Strategia di sviluppo sostenibile.

Ogni anno, durante l’High Level Political Forum (Hlpf) viene fatto il punto sui progressi e ritardi nella realizzazione dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 dell’Onu.

Quest’anno tra i Paesi che hanno sottoposto le proprie strategie c’è anche l’Italia: il Governo ha presentato all’Onu la propria Voluntary National Review (VNR). La presentazione ufficiale da parte della delegazione italiana avverrà martedì 18 luglio.

Il documento – che riprende la bozza di Strategia nazionale di sviluppo sostenibile, già messa a punto e in via di approvazione –  è diviso in due sezioni.

Nella prima, introduttiva, vengono presentati: l’approccio metodologico e il processo di consultazione multilivello che ha portato alla versione finale; la struttura della Strategia; una sintesi schematica delle aree di interesse e prioritarie per la pianificazione delle politiche e azioni; gli indicatori nazionali per gli SDGs e il contesto internazionale delle Nazioni Unite; gli obiettivi specifici da perseguire adattati al contesto italiano.

Nella seconda sezione, maggiormente programmatica e statistico–analitica vengono fotografate le tendenze nei diversi ambiti nazionali relative all’ultimo decennio. Attraverso il raggruppamento dei 17 Goal e 169 Target in cinque capitoli che corrispondono alle 5 P: People, Planet, Prosperity, Peace e Partnership, vengono proposti gli specifici target intermedi e gli strumenti utilizzati per ricavare i dati presentati.

Concludono la relazione il capitolo sui vettori della sostenibilità e quello sul monitoraggio costante e l’implementazione dei Goals.

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link.