Gruppo Hera

    Nata nel 2002 dall’aggregazione di 11 aziende municipalizzate emiliano-romagnole, prima esperienza nazionale di questo tipo, nel tempo Hera ha intrapreso un cammino di crescita costante ed equilibrata, incorporando nel Gruppo altre società attive negli stessi ambiti. Hera, quotata in Borsa dal 2003, è oggi tra le maggiori multiutility nazionali, operativa principalmente nei settori ambiente (gestione rifiuti), idrico (acquedotto, fognature e depurazione) ed energia (distribuzione e vendita di energia elettrica, gas e servizi energia). Si aggiungono poi l’illuminazione pubblica e i servizi di telecomunicazione.
    Quasi 9.000 dipendenti soddisfano i bisogni di 4,4 milioni di cittadini in circa 350 comuni dell’Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Marche, Toscana e Veneto.
    La sostenibilità è centrale nella strategia di Hera fin dalla sua costituzione.
    Nel 2016 Hera ha avviato il percorso teso a disegnare l’approccio di Gruppo alla Creazione di Valore Condiviso e perviene a una propria definizione di Csv (acronimo inglese di Creating shared value) coerente con la natura del proprio business. Il percorso intrapreso ha l’obiettivo di integrare ulteriormente la sostenibilità nelle attività di business e orientare sia la strategia sia la rendicontazione di sostenibilità alle urgenze dettate dall’Agenda globale sullo sviluppo sostenibile. Con questo percorso il Gruppo Hera sta quindi riconfigurando il suo approccio alla responsabilità sociale d’impresa, che viene così collocata nel “perché” dell’impresa stessa e non più solo nel “cosa” e nel “come”, facendone così il faro per ispirare la strategia e guidare l’innovazione, con ricadute più positive, dirette e sistematiche su competitività, reputazione e coinvolgimento.